Show simple item record

dc.contributor.authorFontana, Katia
dc.contributor.editorDozza, Liliana
dc.date.accessioned2019-10-02T11:38:16Z
dc.date.available2019-10-02T11:38:16Z
dc.date.issued2019
dc.identifier.urihttps://bia.unibz.it/handle/10863/10868
dc.description.abstractIl presente lavoro indaga come si manifestano e come si costruiscono le competenze emotive all’interno della scuola dell’infanzia (3 – 6 anni) per individuare strategie efficaci per educare alle emozioni. Si vuole cogliere il senso che gli insegnanti attribuiscono a questa competenza e osservare se abbiano individuato all’interno della giornata scolastica dei momenti concreti in cui trattarla. L’assunto di base è che le emozioni, come la cognizione, si possono educare e costruire, e si inserisce nella cornice epistemologica costruttivista. Ossia, si ritiene che sin dalla scuola dell’infanzia, l’insegnante puó accompagnare i bambini alla scoperta e alla conoscenza delle emozioni per aiutarli a capire e gestire le proprie. La ricerca in un primo momento considera l’insegnamento delle competenze nella scuola dell’infanzia in Italia e in Spagna, per poi approfondire l’insegnamento delle competenze emotive nella scuola dell’infanzia in Castilla-La Mancha, Spagna. La panoramica sulle diverse prospettive teoriche relative ai concetti di competenza e di competenze emotive, ha aiutato a scegliere gli apporti teorici di riferimento. Si sono considerate, fra altre, l’intelligenza razionale emotiva di Albert Ellis, l’Intelligenza Emotiva di Salovey e Mayer, cosí come quella di David Goleman, il costrutto di competenze emotive di Carolyn Saarni, per scegliere, infine, il fondamento teorico dell’educazione emotiva sviluppato da Rafael Bisquerra, piú adatto all’ambito scolastico. Uno studio approfondito è stato poi fatto relativamente alla legislazione spagnola, in Castilla-La Mancha, Spagna, in quanto il Decreto 67 del 2007 prevede che l’insegnamento della competenza emotiva venga svolto in modo puntuale all’interno del curriculum. In esso tale competenza viene articolata in sviluppo della coscienza, dell’autocontrollo, dell’autostima e dell’interazione positiva con gli altri. La presente ricerca usa un metodo di tipo qualitativo, basato sulla Grounded Theory costruttivista di Kathy Charmaz, e si sviluppa attraverso lo studio di caso. Come conseguenza delle caratteristiche di un lavoro con la Grounded Theory, la scrittura della tesi si svolge durante il processo di raccolta e analisi dei dati e non alla fine come avviene per la maggior parte delle tesi. Per la raccolta delle informazioni si sono usati l’osservazione diretta, l’intervista semi-strutturata, la scrittura di memo e l’analisi legislativa. Alla fine, si è rilevata la necessitá di elaborare uno strumento di tipo quantitativo per rilevare le percezioni di un gruppo di studenti universitari. Il questionario di opinione (pre- e post-test) è stato costruito dalla ricercatrice e validato da due professori di psicologia dell’Universitá de La Laguna (Spagna). Le conclusioni a cui è pervenuta l’indagine si sono mosse dagli obiettivi iniziali, orientati a individuare strategie efficaci per lo sviluppo delle competenze emotive, verso l’importanza che la formazione degli insegnanti riveste rispetto alla conoscenza e gestione del proprio benessere emotivo per poter essere efficace all’interno della scuola dell’infanzia nell’insegnamento delle abilitá emotive. Essa costituisce la core category della teoria sviluppatasi dall’integrazione dei dati raccolti attraverso l’osservazione sul campo, le interviste alle insegnanti e il questionario d’opinione, assieme alla comparazione con la letteratura esistente. Si auspica la creazione di corsi di formazione all’interno del percorso universitario per diventare insegnanti che portino i futuri docenti a una maggiore consapevolezza rispetto al funzionamento e alla gestione della propria sfera emotiva, che li dotino di strategie utili ed efficaci per l’insegnamento delle competenze relative e che permettano loro, attraverso una collaborazione tra mondo della scuola e universitá, di inserire nuove forme didattico-metodologiche nei contesti lavorativi. Parole chiave: competenze emotive, educare alle emozioni, scuola dell’infanzia, curricolo, strategie ponte, coscienza riflessiva, benessere della persona.en_US
dc.languageItalian
dc.language.isoiten_US
dc.publisherFree University of Bozen-Bolzanoen_US
dc.relation
dc.rights
dc.rightsinfo:eu-repo/semantics/openAccess
dc.subjectEmotionsen_US
dc.subjectChildren's educationen_US
dc.subjectM-PED/01en_US
dc.titleLe competenze emotive nella scuola dell'infanzia: Come si costruiscono e come si manifestanoen_US
dc.typeDoctoral Thesisen_US
dc.date.updated2019-09-29T03:08:56Z
dc.language.isiIT-IT
dc.description.fulltextopenen_US


Files in this item

Thumbnail

This item appears in the following Collection(s)

Show simple item record